La struttura è chiusa da mesi. I famigliari e gli utenti , dopo vari incontri, promesse e aspettative deluse, hanno inscenato il 30 novembre una manifestazione davanti all’istituto rivolgendosi alla Regione, per la risoluzione definitiva della questione. Di seguito un intervento dell’Avvocato Luca Pelliccia, genitore di un utente e membro del Comitato.

 “La riapertura della piscina è indispensabile per il percorso riabilitativo ma non solo di questi utenti.  Pubblichiamo copia della lettera inviata dalla Fondazione Istituto Santa Caterina al Comitato Pro Piscina Santa Caterina e all’assessorato alla sanità regionale. Come  comitato abbiamo accolto positivamente le dichiarazioni della direzione dell’Istituto Santa Caterina e abbiamo fiducia negli intenti più volte ribaditi dai competenti organi regionali, ossia la riconversione dei centri di riabilitazione convenzionati e l’aumento  del badget concesso per le terapie. Ciò non solo consentirebbe la riapertura della piscina e la possibilità di effettuare terapia  in acqua  per i disabili, i malati di alzaimer, sclerosi multipla, distrofia o anche persone che hanno subito traumi fisici legati ad eventi accidentali, ma anche di eliminare le lunghe liste di attesa, a volte diversi mesi, di quanti purtroppo devono  iniziare per  la prima volta un percorso  riabilitativo.  Il centro di riabilitazione  di Francavilla al Mare è, tra i pochi  in Abruzzo, munito di piscina ed attrezzato per effettuare le terapie  in acqua  tanto  da attrarre un’utenza che spazia per larga  parte della Provincia di Chieti. Di fatto però la piscina è chiusa ormai  dall’agosto del 2014 ed i pazienti, i familiari e i terapisti del Santa Caterina vorrebbero avere delle risposte concrete.”      

 

Alleghiamo una foto della manifestazione del 30 novembre davanti ai cancelli dell’Istituto Santa Caterina e la copia della lettera inviata al Comitato e alla Regione Abruzzo da parte dei responsabili dell’Istituto . Alla manifestazione nessun  rappresentante dell’amministrazione Comunale era presente.manifCattura

 

 

Da Primo Foglio n. 7 dicembre 2015