E' questa la notizia delle ultime settimane . Lunedì 15 marzo presso San Silvestro di Pescara si è svolta una riunione tra i comitati anti antenne di San Silvestro, dei cittadini del quartiere Pretaro di Francavilla e il Sindaco Di Quinzio nel corso del quale sono stati presentati i possibili scenari dei prossimi mesi. Insomma alla nostra città, a cui non è stato risparmiato niente, dalla cementificazione della spiaggia, del suo fiume, la speculazione edilizia degli anni 60,70, 80 e 90 del secolo scorso, una discarica in piena collina, l'inquinamento del fiume alento e delle sue sponde, ora si paventa anche il rischio di un ‘antenna per trasmissioni radio televisive alta 200 metri con la previsione alla sua base di strutture bar, ristorante spazi pubblici. Anche se il consiglio comunale ha espresso all'unanimità la sua contrarietà e alcuni consiglieri comunali del PD a Pescara hanno chiesto un consiglio comunale aperto a San Silvestro,occorre una forte vigilanza della pubblica opinione e nelle sedi istituzionali perchè quando si parla di comunicazione e telefonia gli interessi economici sono altissimi e si rischia di avere ciò che avvenne negli anni ‘80 quando, malgrado la contrarietà dell'intero consiglio Comunale e della città, fu issato il torrione per telecomunicazione in Contrada Piane che oggi è quasi un simbolo di Francavilla. Venne posizionato con la motivazione di usi militari, di sicurezza pubblica o giù di lì che superavano gli interessi comunali.
Giovedì 25  marzo  ore 21,00 - C/o Casetta Quartiere Peep Pretaro
Assemblea Pubblica