Ieri Domenica 13 giugno può essere considerata la vera prima giornata di mare con l'arrivo in città dei "pendolari del mare". AD una prima ricognizione si può dire che tutti gli operatori si sono trovati pronti all'evento. Unico ma non secondario neo: MA PERCHE LE SPIAGGE LIBERE DEVONO ESSERE COSI' TRASCURATE E LURIDE? IN particolare il tratto di fronte a Palazzo Sirena è una vera e propria discarica che, per necessità o per scelta, molti bagnanti frequentano. La spiaggia libera non può essere considerata la spiaggia di Serie B in cui la dignità ed il ripetto di chi la sceglie o non può permettersi un ombrellone a pagamento, vengono  calpestati. Chi penserà a cancellare questa vergogna?